Archivio | Pianisti RSS for this section

Sabato 11 giugno 2016 si apre la XII Rassegna Giovani Esecutori promossa dall’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri.

armandguillaumin34Sabato 11 giugno 2016 ore 19,00 si apre la XII Rassegna Giovani Esecutori promossa dall’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri
Presso il “Salotto Monsignor Giovanni Orlando” in via Monte Taccaro, 29 Angri.
Ascolteremo musiche scritte per pianoforte, flauto e violoncello.
Anche quest’anno la Rassegna si terrà in alcuni Salotti privati della città.
Ingresso riservato esclusivamente agli associati.

www.associazioneeuterpeangri.com

Annunci

Venerdì 13 maggio, Concerto del pianista Angelo Gala vincitore del Concorso pianistico Don Enrico Smaldone

La Direzione Artistica dell’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri è lieta di annunciare il Concerto del vincitore della VII edizione del Concorso Pianistico Europeo “Premio Speciale Don Enrico Smaldone”.

Il Concerto, in collaborazione col Centro Italiano di Musica da Camera, si terrà venerdì 13 maggio alle ore 18 presso la Sala Pergolesi di Palazzo Carafa di Maddaloni, via Maddaloni n. 6 –  Napoli.

Il pianista Angelo Gala vincitore del Primo Premio per la Cat. F1 eseguirà musiche di: D. Scarlatti, F. J. Haydn, R. Schumann, F. Chopin e s. Prokofiev.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Vai all’evento Facebook

Angelo GalaAngelo Gala nasce a Napoli il 16 luglio 1997. Iniziati gli studi pianistici con il M° Elsa Astiazaran, all’età di 12 anni si iscrive al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, nella classe di Lina Tufano, sua attuale insegnante, e parallelamente intraprende gli studi tecnici frequentando l’I.T.I.S. “Guido Dorso” della stessa città, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e plauso accademico, superando contemporaneamente l’esame di Compimento Inferiore di Pianoforte con il massimo dei voti e la lode.
Nonostante la giovane età, ha già tenuto concerti in importanti sale italiane e partecipato alle più rilevanti manifestazioni musicali per gli allievi tenutesi nel Conservatorio di Avellino, partecipando anche alla Masterclass tenuta dal M° Bruno Canino.
Ha preso parte all’evento PianoCity Napoli, riscuotendo un grande successo ad un House Concert e ad un recital tenutosi all’interno del Maschio Angioino. Si è esibito in prestigiose sale, quali la “Sala Chopin” (Palazzo Mastelloni) a Napoli, la sala da concerto del Palazzo Zevallos-Stigliano, sempre nella stessa città, l’Auditorium del Centro Sociale di Salerno e la Sala Consiliare del Teatro “Curci” di Barletta.
Di recente, ha tenuto un recital presso la Sala Longato di Treviso, in Veneto, riscuotendo enorme successo e gradimento da parte del pubblico. Ha inoltre tenuto un recital pianistico, per conto della Soroptimist International d’Italia Club Napoli, presso la sala da concerto del Palazzo dell’Istituto Francese Grenoble.
Ha vinto il primo premio al VII Concorso Musicale Europeo “Don Enrico Smaldone” di Angri ed al X Concorso Internazionale di Musica “Trofeo Città di Greci” di Greci, ed il secondo premio al XIII Concorso Internazionale “Don Vincenzo Vitti” di Castellana Grotte ed al V Concorso Nazionale “Nuova Coppa Pianisti” di Osimo.
A breve terrà una serie di concerti in tutta Italia.

“Un giovane pianista di talento, forza, capacità espressiva e un evidente trasporto interiore. “
(Recensione del recital tenuto al Palazzo Zevallos-Stigliano)

Conclusa sabato 27 febbraio la VII edizione del Concorso Pianistico Europeo Premio Speciale Don Enrico Smaldone

2 Programma di sala Concerto inauguraleSi é conclusa sabato 27 febbraio 2016 la VII edizione del Concorso Pianistico Europeo Premio Speciale Don Enrico Smaldone che si tiene nella città di Angri ogni anno alla fine di febbraio.

Una splendida e compatta commissione, alto livello di preparazione dei concorrenti, l’accogliente Auditorium , l’intenzione da parte della Direzione Artistica di offrire ai concorrenti un momento artistico sereno nonostante la tensione che ogni competizione comporta. Queste sono soltanto alcune caratteristiche che, negli anni, hanno contraddistinto il Concorso di Angri.

Come di consueto, il Concorso si è aperto giovedì 25 febbraio col Concerto dei vincitori della VI edizione (2015) al quale hanno partecipato due dei tre piccoli vincitori dell’edizione del 2015; i vincitori delle categorie superiori sono stati segnalati per i Concerti Premio che si sono tenuti a Napoli.

Il saluto del Presidente dell’Associazione “Euterpe” di Angri, Avv. Alfonso Orlando ha dato il via alla serata e ha introdotto una breve testimonianza del Parroco della parrocchia di S. Maria delle Grazie, Don Ciro Galise. Il Parroco ha elogiato l’iniziativa dell’”Euterpe”, Associazione Culturale e Musicale con la Direzione Artistica del M° Maria Pia Cellerino, che tanto si adopera per promuovere la musica classica sul territorio. Ha, inoltre, consegnato ai commissari della VII edizione un volume sulla vita di Don Enrico Smaldone. La pubblicazione è stata gentilmente offerta dalla Prof.ssa Agnese Adinolfi, testimone diretta della nascita della struttura che, nel dopoguerra, ha raccolto numerosi giovani indigenti e ha svolto mansioni di insegnante per moltissimi anni (anche dopo la morte di Don Enrico) contribuendo alla formazione umanistica dei giovani ospiti della “Città dei Ragazzi” fondata da Don Enrico Smaldone.

Un breve cortometraggio sulla vita e l’opera di Don Enrico Smaldone ha arricchito ulteriormente la serata.

La competizione si è tenuta dal 25 al 27 febbraio nell’Auditorium Don Franco Alfano situato presso il complesso della chiesa di S. Maria delle Grazie ad Angri e, anche per l’edizione del 2016, ha attirato numerosi giovani talenti provenienti da svariate località.

La Commissione della VII edizione era così composta: Presidente, M° Concetta Di Natale; Membri di Commissione Maestri: Maria Teresa Russo, Antonio Smaldone, Sonia Carillo (Spagna), Eric Porche (Francia), (Polonia).

Questi i premiati della VII edizione del Concorso.

Il Primo Premio Assoluto 100/100 è stato assegnato a Cristiano William Pio (cat. D) che si è aggiudicato, oltre alla Borsa di Studio in euro, una splendida serigrafia a tiratura limitata del pittore angrese Gerardo Iovino.

Il Premio per la migliore esecuzione di un brano di Scuola Napoletana è andato a Rosato Maria che ha eseguito la Tarantella op. 44 di Giuseppe Martucci.

Tra i tanti vincitori, il gruppo dei Primi Premi:Guardascione Sara (cat. A), Bisogno Noemi e Russo Vittoria (ex-aequo cat. C), Angelo Gala (cat. F1), Martiniello Carlo e Rosato Maria (ex-aequo cat. F2).

Il gruppo dei secondi premi: Vigilante Dominique (cat. C), D’Agostino Francesca Pia (cat. D), Pinto Michele Angelo e Gentile Davide (cat. E), Venezia Enrico, Palmieri Letizia Rosaria, Elisabetta Furio (cat. F1).

©Susanna Canessa

www.associazioneeuterpeangri.com

 

 

 

Giovedì 25 febbraio 2016, Concerto d’inaugurazione della VII edizione Concorso Pianistico Europeo “Premio Speciale Don Enrico Smaldone.

frontespizio concerto inauguraleOggi, giovedì 25 febbraio 2016 (Concerto d’inaugurazione ore 19,30) inizia la VII edizione del Concorso Pianistico Europeo “Premio Speciale Don Enrico Smaldone.
La prestigiosa competizione, ormai famosa per serietà e livello professionale, si svolgerà ad Angri dal 25 al 27 febbraio, presso l’Auditorium Don Franco Alfano in via Leonardo Da Vinci e vedrà in giuria tre commissari europei dal grosso spessore artistico.

Ai commissari italiani, infatti, si affiancheranno:
Sonia Carillo, docente del Conservatorio Superior de Musica de Malaga, per il quale svolge la funzione di Coordinatore ERASMUS, e Dottoressa in Artes Escénicas presso l’Universidad de Malaga;
Marek Szleser, docente di Pianoforte presso l’Accademia di Musica di Cracovia e membro dell’Accademia Fonografica Polacca e della Società “Franz Liszt” di Breslavia;
Eric Porche, docente di clarinetto al Conservatorio di Dijon, al Pole d’Ensignement Superiére de la Musique en Bourgogne e membro del team di direzione del Conservatorio di Dijon per il quale ha svolto diverse funzioni come Responsabile delle Relazioni Internazionali e Coordinatore ERASMUS.
I commissari italiani sono tutti docenti di Conservatorio e pianisti di lunga esperienza.
Essi sono:
Concetta Di Natale, pianista e già Direttore in vari Conservatori italiani;
Maria Teresa Russo, pianista;
Antonio Smaldone, pianista.

Concerto d’inaugurazione

Giovedì 25 febbraio ore 19,30 presso l’Auditorium “Don Franco Alfano” in Via Leonardo Da Vinci.
Si esibiranno alcuni giovani vincitori della VI edizione del Concorso.

Prossimo appuntamento:
Sabato 27 febbraio 2916 alle ore 19.30 – Premiazione e Concerto dei vincitori della VII edizione.

L’ingresso ai concerti d’apertura e a quello di premiazione è libero.

Manifesto

Successo ad Angri per l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Avellino diretta dal M° Carmine Santaniello

IMG_4324L’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri ha presentato lo scorso 19 dicembre 2015 il consueto Concerto di Natale,  un evento dedicato al Giubileo della Misericordia, voluto da Papa Francesco.
Nella bellissima e artistica chiesa di S. Giovanni Battista di Angri l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Avellino ha intrattenuto il pubblico eseguendo brani della tradizione natalizia. Gli arrangiamenti dei brani sono stati curati da uno dei Tutor della “Giovanile”, il M° Pietro Calzolari. A dirigere la “Giovanile”, il Direttore stesso dell’Istituzione di Alta Cultura, il M° Carmine Santaniello.
Il programma della serata è stato diviso in due parti: nella prima parte sono state eseguiti i brani: Away in a Manger – Swing White Christmas

– Adeste Fideles – Pat- A –Pan – O Holy Night – Greensleeves – Dance Noel.
Nella seconda parte: Carol of the Bells – Deck the Hall – Ding Dong! Merry on High! – We Wish You A Merry Christmas Silent Night – Joy to the World – Holiday of Christmas – A Christmas Medly. Nell’intervallo  sono state illustrate alcune opere d’arte presenti all’interno della chiesa
Un affiatamento incredibile per resa sonora e disciplina hanno caratterizzato le esecuzioni di questa Orchestra di giovani che, col loro entusiasmo e serietà hanno regalato alla cittadinanza angrese una serata indimenticabile. Al pianoforte il M° Maurizio Severino che ha sostituito il M° Livia Guarino, impossibilitata a partecipare all’evento della serata.
Il Presidente dell’ “Euterpe” di Angri, Avv. Alfonso Orlando e il Direttore Artistico, la Prof.ssa Maria Pia Cellerino hanno salutato il pubblico intervenuto numeroso, ricordando l’impegno costante dell’Associazione che opera sul territorio, fin dal lontano 1998, con determinazione e tenacia per la divulgazione della musica classica e la messa in luce di artisti e opere d’arte della città di Angri e del territorio campano.
©Susanna Canessa

La “Giovanile” del “Cimarosa” è nata grazie ad un’idea dei Maestri Antonio Sinagra, Pietro Calzolari e Patrizia Maggio con l’intento di avviare gli studenti, fin dai corsi inferiori, alla formazione orchestrale. In pochi anni di attività formativa ha contribuito in maniera determinante alla vita musicale dell’Istituto e della città di Avellino.
Ha al suo attivo un significativo numero di concerti nei quali ha ricevuto sempre consensi di pubblico e di critica. E’ stata impegnata in un lavoro di collaborazione e gemellaggio tra Università del Missouri e il Conservatorio “D. Cimarosa”.
L’Orchestra è stata diretta in passato dal M° Sinagra e in occasione di alcuni eventi si è avvalsa anche della direzione del M° Paul Crabb (Università del Missouri) con il quale ha eseguito, per la prima volta in Italia, un’opera di Draghi.
In numerosi concerti l’Orchestra è stata diretta dal M° Carmine Santaniello, Direttore del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.
L’Orchestra Giovanile nell’ambito delle attività ERASMUS ha effettuato uno stage con concerti al Conservatorio di Malaga.
Senza ombra di dubbio l’Orchestra è una delle migliori iniziative musicali esistenti sul territorio e costituisce un punto di riferimento unico per la formazione del giovane musicista e una delle espressioni più felici del ruolo didattico.
Nell’autunno 2015 l’Orchestra ha inciso un disco con i due concerti per pianoforte e orchestra di Antonio Salieri con il M° Costantino Catena in veste di solista; ha inciso, inoltre, un disco con il famoso “Pierino e il Lupo” di Prokofiev, con la voce recitante del M° Mariano Rigillo e la direzione del M° Arturo Armellino.

Foto Gallery

 

Conclusa con successo la VI edizione del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”

n. 1Concorso, VI edizioneLa VI edizione del Concorso Pianistico Europeo, Premio Speciale “Don Enrico Smaldone” si è svolta dal 26 al 28 febbraio 2015.
La giuria era composta dai Maestri: Concetta Di Natale, pianista e già Direttore di vari Conservatori (Presidente di Giuria) e dai membri di Giuria, i Maestri: Dario Candela (pianista), Antonio Smaldone (pianista), Maria Teresa Russo (Italia), Rosa Ondato (Italia), Eric Porche, responsabile ERASMUS (Francia), Sonia Carillo, Conservatorio Superiore di Malaga (Spagna).
Il giorno 26 febbraio si è tenuto il concerto d’apertura della VI edizione del Concorso. A fianco della vincitrice per la cat. D della scorsa edizione, Giada Pellegrino, si è esibito il Trio PRAGMA. Giovane formazione che ha già una connotazione di precisione e di grande affiatamento, è formato da: Federica Severini al violino, Giovanni Sanarico al violoncello e Gennaro Musella al piaoforte.

La giovane pianista ha proposto un programma tutto incentrato sulla figura di Fryderyk Chopin, mentre il Trio PRAGMA  ha deliziato il pubblico intervenuto con due composizioni di repertorio: il Trio op. 1 n. 2 in Sol Maggiore di Beethoven e il Trio op. 15 in Son minore di Smetana. Applausi calorosi sia per la giovane vincitrice della V edizione del Concorso, sia per i giovani componenti di questo Trio che, sicuramente, farà parlare di sé.

La competizione, aperta al pubblico, è continuata il 27 e il 28 febbraio.
La sera del 28 febbraio il concerto dei vincitori e la premiazione degli stessi ha dato vita ad una splendida e completa serata alla quale ha presenziato, oltre alla Giuria del Concorso al completo, il nuovo Presidente dell’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri, avv. Alfonso Orlando, il Direttore Artistico della stessa, il Parroco della chiesa di S. Maria delle Grazie, sua Eminenza Gioacchino Illiano, già Vescovo della Diocesi di Nocera. Il pubblico è stato intrattenuto dalla cordiale ma molto professionale presentazione a cura del Dott. Antonio Tanzillo.

Quest’anno il Concorso ha inserito una categoria senza limiti d’età. Novità molto gradita dai partecipanti che hanno risposto numerosi all’invito. Vincitore di questa categoria il giovane Luigi Gagliardi che si è aggiudicato, oltre alla borsa di Studio in euro, il Concerto Premio a Palazzo Maddaloni di Napoli. Concerto fissato per venerdì 26 giugno alle 18.00.

Questi i premi:

cat. B – Primo Premio Assoluto 100/100: Russo Vittoria. Primo Premio 95/100: Bisogno Noemi.

Cat. C – Primo Premio Assoluto 98/100: Lee Seeun. Prio Premio 96/100: Merone Luigi.

Cat D – Primo Premio 96/100: Gagliardi Maria Rita. Primo Premio 95/100: Stella Antonio.

Cat. E – Primo Premio 96/100: Papa Alessandro.

Categoria F (senza limiti d’età)  – Primo Premio Assoluto 100/100: Luigi Gagliardi. Primo Premio 96/100: Russo Maria Grazia. Primo Premio 95/100: Fiore Anna.

I premi speciali sono andati ad Andrea Furio per l’esecuzione di un brano del Novecento (Ginastera, Suite de Danzas Criollas op. 15) e a Elisabetta Furio per l’esecuzione di un brano di scuola napoletana (B. Mazzotta); il premio speciale per il concorrente distintosi particolarmente e non residente in Italia è andato alla coreana Lee Seeun che si è aggiudicata anche il disegno del pittore angrese Gerardo Iovino e la Borsa di Studio di 300,00 euro offerta dall’Associazione Inner Wheel, Club Nocera-Sarno.

I vincitori si sono esibiti in un variegato concerto che ha preceduto la premiazione. Tutti soddisfatti, pubblico e concorrenti!

Arrivederci al 2016 con la VII edizione di questo concorso che ogni anno, promuovendo la musica classica, tiene vivo il ricordo di Don Enrico Smaldone, fondatore della Città dei Ragazzi.

Galleria Foto

Ottima performance al Palazzo Carafa della giovane vincitrice del V Concorso pianistico “Smaldone”

Recensione di Massimiliano Cerrito

“Nella Sala Pergolesi di Palazzo Carafa di Maddaloni a Napoli, si è tenuto il concerto premio della beneventana Erminia Catalano, recente vincitrice , insieme ad Antonio Sensale, della categoria E (fino a 14 anni) della V edizione del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.
La giovanissima interprete ha proposto un programma di ampio respiro, partendo dalla Toccata n. 4 in re minore BWV 913, scritta da Bach presumibilmente durante la sua permanenza a Weimar (1708-1717).
A seguire la Sonata in mi minore Hob. XVI: 47, dalla raccolta di sette sonate composte da Haydn fra il 1765 ed il 1772.
E’ stata poi la volta di Consolation n. 3 in re bemolle maggiore di Liszt, da Six penseés poétiques S. 172, risalente al periodo 1849-1850, la cui fonte di ispirazione letteraria fu l’omonimo libro di poesie del francese Sainte-Beuve, mentre musicalmente vennero prese come riferimento le “Romanze senza parole” di Mendelssohn.
Chiusura con l’ucraino Isaac Berkovich (1902-1972) e le sue Variazioni su un tema di Paganini, basate sul Capriccio n. 24.
Per quanto riguarda l’interprete, Erminia Catalano ha evidenziato una notevole versatilità, che le permette di spaziare con buona padronanza da Bach al Novecento, abbinando alla spiccata sensibilità e ad suono nitido, doti di elevato virtuosismo, il tutto sorretto da una determinazione senza fine.
Ricordiamo ancora che il concerto è stato preceduto da una breve presentazione della professoressa Maria Pia Cellerino, in qualità di direttrice artistica dell’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri (Sa) e organizzatrice del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”, e da un intervento del maestro Dario Candela, fondatore del Centro Italiano di Musica da Camera, che ha sede a Palazzo Carafa.
In conclusione una serata che ha dato modo ad una pianista giovanissima di farsi conoscere ed apprezzare, grazie ad un concerto che va considerato un’ulteriore tappa verso una prestigiosa carriera di concertista”.

Massimiliano Cerrito