Archivio | Palazzo Carafa di Maddaloni RSS for this section

Venerdì 9 giugno a Palazzo Carafa di Maddaloni concerto di Francesco Tropea, vincitore del Concorso Pianistico Europeo “don Enrico Smaldone”


Venerdì 9 giugno, alle ore 18.00, presso il Palazzo Carafa di Maddaloni (v. Maddaloni, 38 – Napoli), in collaborazione con il Centro Italiano di Musica da Camera, concerto di Francesco Tropea, vincitore dell’VIII edizione del Concorso Pianistico Europeo “don Enrico Smaldone” (categoria F 2)

Programma

C. Debussy: Ondine, da “Préludes” II vol.

M. Ravel: Gaspard de la nuit

J. S. Bach: Preludio e fuga n. 7 in mi bemolle maggiore BWV 876, da “Il clavicembalo ben temperato”

L. v. Beethoven: Sonata n. 30 in mi maggiore, op. 109

J. Brahms: Variazioni su un tema di Paganini, vol. 1

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Annunci

Venerdì 13 maggio, Concerto del pianista Angelo Gala vincitore del Concorso pianistico Don Enrico Smaldone

La Direzione Artistica dell’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri è lieta di annunciare il Concerto del vincitore della VII edizione del Concorso Pianistico Europeo “Premio Speciale Don Enrico Smaldone”.

Il Concerto, in collaborazione col Centro Italiano di Musica da Camera, si terrà venerdì 13 maggio alle ore 18 presso la Sala Pergolesi di Palazzo Carafa di Maddaloni, via Maddaloni n. 6 –  Napoli.

Il pianista Angelo Gala vincitore del Primo Premio per la Cat. F1 eseguirà musiche di: D. Scarlatti, F. J. Haydn, R. Schumann, F. Chopin e s. Prokofiev.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Vai all’evento Facebook

Angelo GalaAngelo Gala nasce a Napoli il 16 luglio 1997. Iniziati gli studi pianistici con il M° Elsa Astiazaran, all’età di 12 anni si iscrive al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, nella classe di Lina Tufano, sua attuale insegnante, e parallelamente intraprende gli studi tecnici frequentando l’I.T.I.S. “Guido Dorso” della stessa città, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e plauso accademico, superando contemporaneamente l’esame di Compimento Inferiore di Pianoforte con il massimo dei voti e la lode.
Nonostante la giovane età, ha già tenuto concerti in importanti sale italiane e partecipato alle più rilevanti manifestazioni musicali per gli allievi tenutesi nel Conservatorio di Avellino, partecipando anche alla Masterclass tenuta dal M° Bruno Canino.
Ha preso parte all’evento PianoCity Napoli, riscuotendo un grande successo ad un House Concert e ad un recital tenutosi all’interno del Maschio Angioino. Si è esibito in prestigiose sale, quali la “Sala Chopin” (Palazzo Mastelloni) a Napoli, la sala da concerto del Palazzo Zevallos-Stigliano, sempre nella stessa città, l’Auditorium del Centro Sociale di Salerno e la Sala Consiliare del Teatro “Curci” di Barletta.
Di recente, ha tenuto un recital presso la Sala Longato di Treviso, in Veneto, riscuotendo enorme successo e gradimento da parte del pubblico. Ha inoltre tenuto un recital pianistico, per conto della Soroptimist International d’Italia Club Napoli, presso la sala da concerto del Palazzo dell’Istituto Francese Grenoble.
Ha vinto il primo premio al VII Concorso Musicale Europeo “Don Enrico Smaldone” di Angri ed al X Concorso Internazionale di Musica “Trofeo Città di Greci” di Greci, ed il secondo premio al XIII Concorso Internazionale “Don Vincenzo Vitti” di Castellana Grotte ed al V Concorso Nazionale “Nuova Coppa Pianisti” di Osimo.
A breve terrà una serie di concerti in tutta Italia.

“Un giovane pianista di talento, forza, capacità espressiva e un evidente trasporto interiore. “
(Recensione del recital tenuto al Palazzo Zevallos-Stigliano)

Ottima performance al Palazzo Carafa della giovane vincitrice del V Concorso pianistico “Smaldone”

Recensione di Massimiliano Cerrito

“Nella Sala Pergolesi di Palazzo Carafa di Maddaloni a Napoli, si è tenuto il concerto premio della beneventana Erminia Catalano, recente vincitrice , insieme ad Antonio Sensale, della categoria E (fino a 14 anni) della V edizione del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.
La giovanissima interprete ha proposto un programma di ampio respiro, partendo dalla Toccata n. 4 in re minore BWV 913, scritta da Bach presumibilmente durante la sua permanenza a Weimar (1708-1717).
A seguire la Sonata in mi minore Hob. XVI: 47, dalla raccolta di sette sonate composte da Haydn fra il 1765 ed il 1772.
E’ stata poi la volta di Consolation n. 3 in re bemolle maggiore di Liszt, da Six penseés poétiques S. 172, risalente al periodo 1849-1850, la cui fonte di ispirazione letteraria fu l’omonimo libro di poesie del francese Sainte-Beuve, mentre musicalmente vennero prese come riferimento le “Romanze senza parole” di Mendelssohn.
Chiusura con l’ucraino Isaac Berkovich (1902-1972) e le sue Variazioni su un tema di Paganini, basate sul Capriccio n. 24.
Per quanto riguarda l’interprete, Erminia Catalano ha evidenziato una notevole versatilità, che le permette di spaziare con buona padronanza da Bach al Novecento, abbinando alla spiccata sensibilità e ad suono nitido, doti di elevato virtuosismo, il tutto sorretto da una determinazione senza fine.
Ricordiamo ancora che il concerto è stato preceduto da una breve presentazione della professoressa Maria Pia Cellerino, in qualità di direttrice artistica dell’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri (Sa) e organizzatrice del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”, e da un intervento del maestro Dario Candela, fondatore del Centro Italiano di Musica da Camera, che ha sede a Palazzo Carafa.
In conclusione una serata che ha dato modo ad una pianista giovanissima di farsi conoscere ed apprezzare, grazie ad un concerto che va considerato un’ulteriore tappa verso una prestigiosa carriera di concertista”.

Massimiliano Cerrito

22 maggio 2014, Concerto di ANTONIO SENSALE presso Palazzo Carafa di Maddaloni – Napoli

22 maggio 2014 ore 18.00
Palazzo Carafa di Maddaloni
Sala Pergolesi Napoli

Concerto di ANTONIO SENSALE

~

Programma

Claude A. Debussy – Children’s Corner
1. Doctor Gradus ad Parnassum
2. Jumbo’s Lullaby
3. Serenade for the Doll
4. The snow is dancing
5. The little Shepherd
6. Golliwogg’s cake walk

Claude A. Debussy – Suite bergamasque
1. Prélude
2. Menuet
3. Clair de lune
4. Passepied

Maurice Ravel – Sonatine
1. Modéré
2. Mouvement de Menuet
3. Animé

Antonio SensaleAntonio Sensale ha 14 anni. È allievo del Liceo classico Sannazaro di Napoli, del Conservatorio San Pietro a Majella e dell’AEMAS Accademia europea di musica e arti dello spettacolo.
Primo premio nella massima categoria del Concorso pianistico europeo “Don Enrico Smaldone” di Angri 2014 (e già primo premio assoluto nel 2012 nella categoria D), sotto la direzione artistica del M° Maria Pia Cellerino. Ha ottenuto altri importanti riconoscimenti quali il Trofeo del Centro Formazione Culturale Flegreo (2013), il Premio speciale del Presidente della Giuria (Premio del Teatro San Carlo 2013), il Premio della Fondazione Ordine degli Ingegneri di Napoli (Musica in jeans, 2012), il Premio speciale Confesercenti di Angri (2012), borse di studio Inner Wheel Isola d’Ischia (2011 e 2012), dell’Associazione Doppio Diesis di Mirabello Sannitico (2010), della Fon-dazione Luigi Granese di Roma (2012) e del Conservatorio Tchaikovsky di Nocera Terinese (2013). Ancora primi premi assoluti e primi premi nei concorsi Flegreo (2010, 2011 e 2013), Mi-rabello in Musica (2010), NapoliNova (2010 e 2012), Vitti di Castellana Grotte (2011), Mennella di Casamicciola (2011, 2012 e 2013), Piccoli Musicisti di Napoli (2011 e 2012), Visconti di Roma (2012), Denza di Castellammare di Stabia (2012), Antonello da Caserta (2013), Bonagura di San Giuseppe Vesuviano (2013), Paduano di Cercola (2013), Jacopo Napoli di Cava de’ Tirreni (2013).
Ha tenuto concerti, fin dall’età di dodici anni, per Centro Italiano di Musica da Camera, Asso-ciazione Euterpe di Angri, Associazione NapoliNova, AEMAS Accademia Europea di Musica e Arti dello Spettacolo, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Associazione Antonio Berté e Piano City Napoli. Ha partecipato a Il Genoma Steinway presso la Ditta Alberto Napolitano ed è stato ospite solista di Mediterranea, rassegna di orchestre e cori scolastici organizzata dal Teatro San Carlo e dal MIUR. Si è inoltre esibito in manifestazioni collettive per altri importanti enti e associazioni culturali, quali l’Unione Musicisti Napoletani, l’Associazione Parsifal, il Conservatorio di Napoli, l’Università degli Studi L’Orientale, il Liceo Mercalli, l’Associazione Lucana Giustino Fortunato, l’Associazione Fryderyk Chopin di Nola e il Festival in Campus di Santa Severina.
Scrisse di lui Paola De Simone (“Sensale, a 11 anni talento del piano”, in Corriere del Mezzo-giorno, 30 aprile 2011): “Ha un tocco pianistico speciale: tecnicamente affilato, deciso nell’attacco del tasto, consapevole per metrica e forma, musicalissimo nel gesto come nelle intui-zioni di stile e colore. Un tocco speciale soprattutto perché Antonio Sensale (…), nipote d’arte del pittore kafkiano Berté, ha solo undici anni. Un talento naturale nato nel settembre del ‘99 e nome che, a sentirlo suonare, senz’altro merita di essere segnalato fra le nostre nuove promesse”.

Seguici su Facebook: Associazione Euterpe Angri (gruppo)

Applausi calorosi al duo Ceparano – Furio per il concerto al Palazzo Carafa di Maddaloni

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERANella bellissima cornice della “Sala Pergolesi” di Palazzo Carafa di Maddaloni (Napoli), si è svolto il Concerto dei vincitori della cat.i (pianoforte a quattro mani) della IV edizione del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.
Il Concerto è stato possibile grazie alla collaborazione col Centro Italiano di Musica da Camera la cui Direzione Artistica è affidata al M° Dario Candela.
I giovanissimi Gerardo Ceparano ed Elisabetta Furio hanno proposto un interessante concerto diviso in due parti. Una prima parte li ha visti protagonisti in ambito solistico con brani di
Liszt, Bartòk, D.Scarlatti, D.Cimarosa e Muzio Clementi. Una seconda parte, con brani di Dvorak, Rachmaninoff e Milhaud, eseguiti senza l’ausilio dello spartito, ha confermato l’affiatamento del Duo che, con un’attenta e sensibile interpretazione  musicale si è meritato l’applauso caloroso del pubblico in sala.
A loro i migliori auguri di successo!

Scarica il programma di sala: programma 25 maggio palazzo Carafa di Maddaloni Napoli Programma di sala

Sabato 25 maggio, il primo concerto-premio per i vincitori del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.

L’Associazione Culturale e Musicale “Euterpe” di Angri è lieta di annunciare il primo dei concerti-premio messi in palio per i vincitori del Concorso
Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.
Il Concorso che si tiene ad Angri alla fine di febbraio di ogni anno, serve un’utenza di giovani pianisti di età
compresa tra i sei e i quattordici anni.

Duo Ceparano-Furio 1Domani, sabato 25 maggio alle ore 18:30 si esibiranno nella Sala Pergolesi, presso il Palazzo Carafa di Maddaloni in via Maddaloni n. 6, Napoli, i vincitori per la cat. i (pianoforte a quattro mani), della IV edizione del Concorso Pianistico Europeo “Don Enrico Smaldone”.
I giovanissimi Gerardo Ceparano ed Elisabetta Furio (nella foto) proporranno brani di Dvorak, Rachmaninoff e Milhaud preceduti da una breve performance solistica di entrambi, con brani di Liszt, Bartok, D. Scarlatti, D. Cimarosa e Muzio Clementi.
Il concerto-premio è stato offerto dal Centro Italiano di Musica da Camera.
L’ Associazione “Euterpe” ringrazia il Centro Italiano di Musica da Camera per la cortese e costruttiva collaborazione.

Presidente: Avv. Raffaele Smaldone
Direttore Artistico: M° Maria Pia Cellerino